Assemblea

L’Assemblea della Confederazione è il cuore della vita politica, ogni cittadino, una volta ogni tre anni, è chiamato a votare per i rappresentanti che verranno mandati all’Assemblea per votare le leggi e deliberare le decisioni più importanti.

Elezioni
Le elezioni si tengono ogni tre anni in ogni Circoscrizione della Confederazione: ogni 100 milioni di abitanti viene eletto un rappresentante.
Le votazioni hanno carattere puramente personale, ad essere votato è il singolo cittadino e non un partito od una organizzazione, anche se spesso questi ultimi rendono evidente il loro appoggio o la loro inimicizia: influenzando così anche pesantemente gli esiti delle elezioni.
Tipicamente la procedura avviene digitalmente in postazioni controllate, protette e criptate.

I poteri
I rappresentanti così eletti confluiscono nell’Assemblea dove provvedono ad eleggere uno dei Presidenti e dove creano, votano e promulgano le leggi: dalle semplici modifiche delle precedenti a vere e proprie nuove impostazioni normative, dalla semplice accettazione del bilancio confederale alla ristrutturazione del sistema militare o scolastico.
L’Assemblea decide in materia di tassazione, educazione e legge penale; inoltre annualmente approva il bilancio della Confederazione e decide la gestione degli investimenti, ripartendo e ridistribuendo le risorse in eccesso delle singole Comuni ed indirizzandole verso le aree che ne hanno maggiore bisogno.

Suddivisione interna
Le principali correnti interne all’Assemblea sono

  • i falchi, principali fautori della guerra e dell’espansione militare della Confederazione verso l’esterno, con l’obbiettivo di liberare gli altri umani dagli alieni e di portare la più avanzata cultura confederale e il benessere economico che la caratterizza;
  • le colombe, che ritengono che l’espansione militare e la parallela militarizzazione non aiutino la Confederazione, deviando troppe risorse da altri fronti dove potrebbero portare maggior beneficio ai cittadini, quali cultura e sanità, inoltre tali guerre vengono viste come un inutile spreco di vite umane: vi sono molti pianeti indipendenti e poco abitati pronti per la colonizzazione e gli abitanti umani di Impero e Federazione con il tempo capiranno da soli i vantaggi di entrare nella Confederazione e saranno loro stessi a combattere per farlo.

I principali partiti sono

  • la sinistra, spinge per una crescente parità economica tra i cittadini e per una sempre maggiore partecipazione democratica diretta su ogni tipo di temi e leggi, molti dei suoi membri sono parte della corrente dei falchi, in quanto ritengono che sia giusto e doveroso aiutare gli altri umani portando da loro la rivoluzione contro i principi sociali ed economici dell’Impero;
  • il centro, crede nella necessità di consolidare le conquiste fin qui ottenute, senza aggredire le nazioni interstellare vicine e senza spingere verso espansioni rapide e incontrollate, la maggior parte dei suoi membri fa parte delle colombe;
  • la destra, principali fautori della xenofobia contro gli alieni e della militarizzazione della società contro le minacce esterne, quasi tutti i suoi membri sono annoverati tra i falchi e ritengono che la miglior difesa contro l’Impero e le altre potenze aliene sia la guerra.

A questi si aggiungono numerosissimi piccoli partiti minori estremisti che pongono l’accento su aspetti specifici e ne fanno il loro cavallo di battaglia: vi sono gruppi di verdi che dedicano la loro attenzione a difendere creature, animali e piante, nonché gli ecosistemi locali nel loro complesso dallo sfruttamento umano indiscriminato; vi sono gruppi di estremisti rivoluzionari che chiedono a gran voce l’intervento attivo da parte della Confederazione per stimolare la diffusione della “via confederale” tra gli umani di Impero e Federazione per poi scatenare ed appoggiare rivolte locali; vi sono quindi gli xenofobi tra cui i più estremi arrivano ad odiare anche gli altri umani non appartenenti al ceppo terrestre o addirittura tutti quelli di pianeti o etnia diversa dalla propria; poi ci sono i militaristi che premono costantemente per una guerra contro tutte le altri nazioni interstellari e per la militarizzazione totale della popolazione; a questi si aggiungono poi anche altri gruppi di partiti ancora meno numerosi.

La sede
L’Assemblea risiede sulla Terra e raccoglie al suo interno circa 32 mila rappresentati; il palazzo centrale è incredibilmente imponente, paragonabile da solo ad una piccola città, ed attorno si sviluppa un labirintico intreccio di palazzi altrettanto imponenti in cui hanno sede i ministeri e le altre organizzazioni politiche.

I diritti ed i doveri
Una volta eletti i rappresentati cedono il proprio precedente lavoro e ricevono uno stipendio, uguale per tutti ed in linea con la media della Confederazione, per la propria attività.
Il lavoro del rappresentante assorbe molto tempo a causa della mole di documenti ed informazioni che debbono essere letti e studiati; inoltre a causa della trasparenza esistente, tutte le sedute e le attività sono liberamente visionabili nell’intera Confederazione, il mancato impegno risulta generalmente evidente e costituisce una causa anche di destituzione anticipata, a patto che la nazione che lo aveva eletto convochi delle nuove elezioni nelle quali non venga riconfermato il rappresentate in questione.

Assemblea

La Confederazione e l'Impero ashardalon